L’illuminazione a gas è una tecnologia che produce luce da un combustibile gassoso come l’idrogeno, il metano, il monossido di carbonio, il propano, il butano, l’acetilene o l’etilene. Prima che l’elettricità fosse sufficientemente diffusa ed economica per consentire un uso pubblico generale, il gas era la tecnica più popolare di illuminazione nella città e nei sobborghi.